La nuova urna di San Pompilio Maria Pirrotti (1710-1766)

I contatti con i Padri Scolopi dell'Istituto Calasanzio e la comunità di Campi Salentina, risalgono al sopralluogo effettuato nel mese di maggio 2015 dalla Scuola Beato Angelico, presso il Santuario di S. Pompilio Maria Pirrotti. Si trattava di prendere visione dello stato di fatto dell'urna e delle reliquie, nonché della loro collocazione, e di fornire il progetto di una nuova urna che sostituisse quella esistente sempre eseguita dalla Scuola nell'anno 1966. Cinquant'anni or sono ricorrevano i 200 anni dalla morte del Santo e, in questo anno 2016, inaugurando l'Anno pompiliano, le comunità hanno inteso festeggiare i 250 anni del transito del Santo scolopo, tanto amato e venerato nella terra delle Puglie, dell'Abruzzo, della Campania ... Realizzare un'urna a corpo intero e ricomporre le sante reliquie in un'unica urna conferendo maggiore visibilità alla figura di S.Pompilio, è stata la richiesta rivolta alla Scuola.

Padre Pompilio muore a Campi Salentino il 15 luglio all'età di 56 anni.
Nel 1835 si apre a Lecce il processo per la causa di beatificazione. Il 26 gennaio 1890 papa Leone XIII lo beatifica, mentre sarà papa Pio XI nel 1934 a proclamarlo santo.
Queste diverse tappe segnano le operazioni di ricognizione delle reliquie e la realizzazione di nuove urne.
Si passa dalla prima teca in cristallo e legno dell'Ottocento al grande reliquiario in bronzo tripartito del Novecento, per arrivare all'urna moderna realizzata dalla nostra Scuola nel 1966, e a quella all'attuale a corpo intero, in questo anno 2016.

Mons. Ronchi nella nostra Sede rimuove i vecchi sigilli delle due precedenti teche e, nel novembre del 2015 iniziano i lavori per la realizzazione della nuova urna che verrà sigillata il 10 maggio del 2016.
Alcune immagini documentano le diverse fasi di intervento.

Contemporaneamente viene realizzato dalla Scuola anche un prezioso reliquiario contenente la boccetta con il sangue e l'osso ioide di San Pompilio. La sagoma del Santo è stata scolpita in un blocco di polistirene. La maschera e le mani in rame sbalzato e successivamente dipinto.

Venerdí 13 maggio, la celebrazione eucaristica ha visto la presenza dei Padri Scolopi, insieme ad alcuni devoti di Campi Salentina e di Montefalco presenti nella nostra Diocesi, dopo la benedizione dell'urna, l'ultimo saluto e le richieste di intercessione rivolte al santo, le spoglie di San Pompilio hanno lasciato la nostra Sede di Milano.
Il transito dell'urna prima di ritornare nella basilica di Campi passerà attraverso le diverse province di Firenze, Roma e Napoli e Lecce. La festa del 15 luglio a Campi, toccherà il suo vertice, a testimonianza dell'affetto e la venerazione rivolta a questo Santo, maestro di virtú e discepolo insigne del Vangelo, senza "se" e senza "ma", un vero giglio di purezza intrecciato dalle spine della contrarietà e delle avversità, i simboli che ornano la preziosa urna e il reliquiario.

Vedi transito URNA:

Nuova Urna di San Pompilio e PEREGRINATIO

 

PAGINE CORRELATE

LINK

  • Chiesa di Santo Stefano Ticino

    Per la conclusione dell’Anno della Fede arriverà a Santo Stefano Ticino il corpo di un Santo Martire proveniente dalle Catacombe Romane: il suo nome è San Fedele.
    Fin d’ora per sua intercessione chiediamo la grazia che la lampada della Fede sempre illumini i nostri passi.
    Incomincio a parlarvi di lui, perché dovremo fargli una adeguata accoglienza, il prossimo 24 novembre quando si compirà la solenne Traslazione. [...]

    Reliquie

Laboratori

Laboratorio di Pittura e Mosaico

Scuola Beato Angelico
Fondazione di Culto - dal 1921 tutto per la liturgia

via San Gimignano, 19

20146 Milano ITALY
(Metro1, fermata BANDE NERE)

TELEFONO:

Tel: (+39) 02 48302857

Fax: (+39) 02 48301954

E-post: info@scuolabeatoangelico.it