Laboratorio di Cesello

Il Pastorale

Il Pastorale o bastone del "Buon Pastore" è portato dal Vescovo nelle liturgie, simboleggia chiaramente la missione vescovile nei confronti dei suoi fedeli.
Questa insegna, che accompagna propriamente i vescovi, gli abati e le badesse nella liturgia, è strettamente legato alla loro funzione e grado gerarchico come un bastone.

Sant'Ambrogio tenne a precisare che il bastone pastorale deve avere l'esrtremità inferiore appuntita per spronare i pigri, il fusto diritto per permettere ai deboli di appoggiarsi, in alto ricurvo per radunare gli smarriti.

 

Vivere da consacrati la vocazione artistica a servizio della preghiera, e della preghiera liturgica in particolare, significa, con le parole del Concilio Vaticano II: "Non proporsi alcun fine, se non di contribuire il più efficacemente possibile, con le proprie opere a indirizzare le menti degli uomini a Dio" (Cfr. S.C. n. 122)

Pastorali in argento o dorati, con lavorazione a cesello e incisione, impreziositi con pietre preziose incastonate

PAGINE CORRELATE

LINK

  • Il Calice

    E' l'elemento principe della celebrazione eucaristica in esso si pone il vino che diventa il sangue di Cristo.
    Il termine deriva dal latino calix, che significa "tazza, coppa".
    Simbolicamente è l'oggetto eucaristico più immediato e commovente.
    La regola lo vuole di materiale nobile, possibilmente infrangibile e con un piede largo e pesante quanto basta a rendere difficile il rovesciamento.

    Calice

Pubblicazioni

Copertina di Arte Cristiana n. 874

Scuola Beato Angelico
Fondazione di Culto - dal 1921 tutto per la liturgia

via San Gimignano, 19

20146 Milano ITALY
(Metro1, fermata BANDE NERE)

TELEFONO:

Tel: (+39) 02 48302857

Fax: (+39) 02 48301954

E-post: info@scuolabeatoangelico.it