Notiziario anno 2015

27 dicembre, Don Vincenzo Gatti ci lascia

Ultimo saluto a Don Vincenzo che ha raggiunto la Casa del Padre celeste.
«… Mi ha consumato lo zelo per la tua casa di orazione, Signore »
Il Sac. Vincenzo Gatti dei Fratelli della Famiglia religiosa Beato Angelico, è passato dalla ricerca della divina Bellezza alla contemplazione eterna.

Lombardia ad Assisi 3-4 ottobre 2015

Anfora per l'olio della Lampada di Assisi. Si tratta dell'opera commissionata alla Scuola Beato Angelico, nel progetto e nella realizzazione, riguardante l'anfora per l'olio che la Regione Lombardia e le Diocesi di Lombardia porteranno ad Assisi il 3-4 ottobre p.v. Il progetto presentato sviluppa il tema guida dell'evento: "Il Signore mostri il suo volto e abbia di te misericordia". L'opera è realizzata integralmente a mano, in metallo di rame, tornito, cesellato, sbalzato e inciso. Doratura integrale con parti bronzate e stacco di verde rame. Arricchita con la corona della Rosa camuna, con n. 4 granate incastonate su ogni petalo.
N. 4 aperture, di cui solo una (tappo semisferico oro -in asse col viso di S. Ambrogio- rispetto ai 3 in bronzo) si apre per far fluire l'olio.
4 Visi: - il viso sindonico, immagine della Misericordia del Padre; - il viso di S. Ambrogio, padre della Chiesa e in particolare delle Chiese di Lombardia; - il viso di S. Francesco, immagine della Misericordia del Figlio; - Papa Francesco, immagine della Misericordia dello Spirito Santo che guida la Chiesa del nostro tempo.
4 Chiese: Gerusalemme (basilica del S. Sepolcro); Milano (duomo); Assisi (basilica di S. Francesco); Roma (basilica di S. Pietro)
Sulla base è incisa per esteso l'invocazione di S. Francesco e sulla fodera l'iscrizione: LE CHIESE DI LOMBARDIA A S. FRANCESCO.


Suor Maria Vergani, la nostra sorella maggiore, nella sera del 30 giugno 2015, se n'è andata, silenziosamente, abbandonata nelle braccia di Gesù, amatissimo, desiderato, suo Sposo e Maestro. Nata a Biassono (Monza-Brianza), il 15 luglio 1922, primogenita di sette figli di Angelo Vergani e Giuseppina Bestetti, fu qui battezzata, il 16 luglio, nella chiesa parrocchiale di S. Martino. Presto dovette assumersi il ruolo materno ed esercitare la naturale inclinazione all'altruismo: la mamma, morì molto giovane e Maria si sentì chiamata a sostituirla. La vita impegnata nell'Azione Cattolica e nella ricerca del bene altrui, nell'apostolato, la orientò alla vita religiosa. La salute, un po' fragile, non le consentì però di essere facilmente accolta in Istituti a Lei noti; motivo per cui, attraverso il cugino Missionario del PIME, Padre Piero Locati, si rivolse al nostro Fondatore, Mons. Polvara, che la accolse a braccia aperte il 5 gennaio 1946, data stabilita per l'ingresso nella Famiglia Beato Angelico. Il 20 aprile 1946, Sabato Santo, inizia il Noviziato. Il 6 aprile 1947 (Sabato Santo) emette la professione religiosa annuale; la professione perpetua, l'11 dicembre 1976, insieme al gruppo delle prime sorelle. Le difficoltà famigliare conseguenti alla perdita della mamma non permettono a Suor Maria di esplicare le doti naturali di intelligenza e facilità di riuscita nello studio. Il livello di preparazioneè quello elementare. Nella vita religiosa, da autodidatta si prepara a conseguire l'esame di idoneità al quarto anno dell'Istituto Magistrale. Nel 1960, consegue la licenza e il diploma. Nel 1970, dopo aver seguito un corso quadriennale per corrispondenza, con esami scritti ed orali delle diverse materie, consegue il Diploma in Scienze Religiose, rilasciato dall'Università Lateranense. In comunità, Suor Maria, svolge diverse mansioni: Maestra delle Novizie (1947-1976); Consigliera; scrive inoltre, per l'Amico dell'Arte Cristiana, le recensioni dei libri ricevuti per la rivista Arte cristiana; raccoglie le notizie sulle origini e la storia della Famiglia Beato Angelico, fino alla morte del Fondatore (1950). Nell'ambito scolastico, ha facilità di dialogo e di intesa con i giovani studenti che l'apprezzano sia come assistente sia come insegnante di Sacra Scrittura nell'Istituto d'Arte, anni dal 1975 al 1979. Addetta alla Biblioteca per un lungo periodo, compito preso in eredità dalla consorella Suor Celestina, che svolse con passione e dedizione fino alla malattia invalidante che la portò all'infermità definitiva. La sofferenza vissuta con tanta pazienza ed amore, è un insegnamento eloquente per tutti noi, che le siamo grati per l'entusiasmo con cui ha vissuto e trasmesso l'ideale di una vita consacrata alla ricerca di Dio sulla via della Bellezza.

Mostra di bozzetti Don Marco Melzi, artista e sacerdote
Inaugurazione il 18 febbraio ...

Allestimento a cura dell'Associazione ALBA

Festa del BEATO ANGELICO patrono degli artisti
18 febbraio, 2015 S. Messa presieduta da Mons. Luigi Stucchi
Vicario per la vita consacrata


Scuola Beato Angelico
Fondazione di Culto - dal 1921 tutto per la liturgia

via San Gimignano, 19

20146 Milano ITALY
(Metro1, fermata BANDE NERE)

TELEFONO:

Tel: (+39) 02 48302857

Fax: (+39) 02 48301954

E-post: info@scuolabeatoangelico.it